Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

IL MART IN CHAT

 

 

 

Primo ad aver ospitato un wikipediano in residenza, tra i main partner italiani del Google Cultural Institute, il Mart è anche su Telegram e su Messenger, ancora una volta in pole position.
Realizzato con l’azienda trentina Dimension, Martmuseumbot accompagna i visitatori alla scoperta del museo di Rovereto.

 

 

 

Martmuseumbot


Confermando il proprio impegno in ricerca, innovazione e comunicazione digitale, asset strategici delle istituzioni contemporanee, nel 2016 il Mart di Rovereto ha lanciato insieme a Dimension Martmuseumbot: un percorso di visita di nuova concezione disponibile su Telegram. Corredata da spunti, informazioni e curiosità, la guida digitale interattiva accompagna i visitatori all’esterno e all’interno del Museo alla scoperta dell’architettura, delle Collezioni permanenti e delle mostre temporanee.
Grazie allo stile di comunicazione informale, tipico della chat, il visitatore del Mart instaura un rapporto diretto col museo, iniziando un dialogo che permette di personalizzare il percorso di esplorazione degli spazi e delle mostre.
Dalla fine del 2017 Marmuseumbot è presente anche su Messenger, il servizio di messaggeria di Facebook, social network più popolare al mondo. Per i visitatori in museo, per gli utenti via smartphone o via desk è dunque attivo un risponditore automatico che permette di esplorare il museo tramite una videoguida digitale gratuita e costantemente aggiornata, ricca di aneddoti e immagini. Inoltre la chatbot permette di ottenere informazioni sul museo e contatti in modo facile e immediato. I percorsi digitali consentono in più punti di disattivare il bot e di scrivere un messaggio diretto al museo. Già disponibile in italiano, Martmuseumbot sarà presto anche in inglese.

La proposta, oltre a interpretare il bisogno reale del museo di utilizzare linguaggi e stili di comunicazione destinati a un pubblico giovane e contemporaneo, sfrutta il successo che stanno riscuotendo i sistemi di messaggistica, utilizzando app già diffuse, senza necessità di scaricare ulteriori strumenti di guida o applicazioni.

Il bot è già a disposizione dei visitatori del Mart; per utilizzarlo con il proprio smartphone, è sufficiente aver installato l’app gratuita Telegram o Messenger e aggiungere l’account Martmuseumbot. Avviando la conversazione è possibile, attraverso scelte progressive, costruire un viaggio personalizzato e ogni volta diverso alla scoperta del Museo. Immagini e contenuti video arricchiscono e rendono stimolante l’esplorazione di un percorso che può essere seguito sia in loco, sia a distanza per prepararsi alla visita al Museo. Tecnicamente, la app sfrutta i bot, ossia chat automatiche che interagiscono con l’utente, proponendo, di volta in volta, diverse opzioni.

 

Il progetto


Il felice incontro tra Mart e Dimension si deve all’evento Museum-FI Creative Ring Challenge, destinato a far incontrare imprese ICT e musei o istituzioni culturali trentine.
Promosso dalla Commissione Europea nell’ambito dell’acceleratore internazionale Creati-FI e in Trentino da Trentino Sviluppo, con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento, e in collaborazione con gli HUB Trentini, il programma sostiene finanziariamente i cinque migliori progetti pensati per sviluppare innovative soluzioni ICT nelle istituzioni culturali del territorio.
Tra i finalisti degli oltre 200 progetti internazionali proposti in quattro hub europei, Martmuseumbot è stato presentato al Creative Ring Meeting a Barcellona, lo scorso 16 giugno, e ha ricevuto un finanziamento di 50mila euro.
Dopo una fase di sviluppo di circa tre mesi e una serie di test sull’usabilità condotta con i visitatori del museo, la guida è approdata su Telegram.
In una fase successiva il servizio è stato implementato e reso disponibile anche su Messenger Facebook.